Crea sito

Come posare le piastrelle facilmente

Kit livellamento piastrelle

Quante volte ti sarà venuta in mente la voglia di cambiare le piastrelle di una parete e poi hai rinunciato perché non sai da dove iniziare? Bene, adesso con questa guida, Come posare le piastrelle facilmente ti dimostrerò che alla fine non è poi cosa così impossibile. Ti indicherò un sistema che agevola tantissimo anche chi non è pratico del mestiere, e che facilita il lavoro; e tutto quello che si deve sapere per fare un ottimo lavoro. Questo sistema va bene per posa su parete o pavimento, basta sapere come mettere le piastrelle e il gioco è fatto. Adesso passiamo alla spiegazione di come funziona questo sistema e di come si posano le mattonelle a regola d’arte.

INDICE DEL POST

  1. Preparazione della posa
  2. Posa su Parete
  3. Posa su Pavimento
  4. Sistema livellamento per piastrelle

Partiamo dal principio che non c’è nulla di impossibile, se le cose si vogliono fare si possono fare. Tutto quello che serve è la volontà e la giusta pazienza nel leggere per comprendere i consigli. Anche i più bravi agli inizi non sapevano fare nulla. Basta applicarsi e leggere attentamente e tutto sarà semplice.

* Preparazione della posa

Come posare le piastrelle

La preparazione è fondamentale, senza questa fase niente è possibile fare.Quindi l’area che vogliamo piastrellare deve essere pulita, perfettamente livellata, e non deve presentare sporgenze. Questo perché altrimenti al momento di posare le piastrelle, queste non verrebbero livellate. Se sono presenti sporgenze, si capisce che per far uniformare la posa dovremmo aumentare lo spessore della colla. Questo, oltre ad aumentare i costi e la difficoltà, in caso di pavimento potrebbe causare differenze di quote; e se si pavimenta su pavimento esistente, avremmo problemi con le porte.

Quindi sia che si tratta di pavimento, o parete, meglio avere il piano di posa completamente livellato. Per controllare che il piano sia livellato, si può utilizzare una riga di alluminio e una bolla. Dove dovrebbero essere presenti avvallamenti, si possono livellare con materiale idoneo. Per pavimenti, si può usare un materiale autolivellante che provvederà a ripianare le buche; mentre per le pareti basta un semplice premiscelato

* Posa su parete

Per posare le piastrelle su una parete, questa deve essere ben rasata, e perfettamente perpendicolare. posando sopra la riga di alluminio e la bolla, possiamo controllare se è perfetta. Questo perché quando si arriverà in un angolo, se non è perfettamente in bolla si noterà, dando un effetto molto brutto. Stessa cosa per la base. Se questa non è perfettamente livellata, durante la posa avremmo diversi problemi, ed il lavoro non sarà perfetto. Se dobbiamo piastrellare partendo da una certa altezza, sarà meglio mettere una tavola dritta sotto. La si può fissare anche con dei chiodi, l’importante è che sia perfettamente in bolla. La colla non deve essere molto lenta, per evitare che coli lungo il muro. Deve avere la densità giusta, e deve essere stesa con la spatola dentata, senza eccedere con la quantità.

Come posare le piastrelle

Se la colla va tra i bordi delle piastrelle, causerà spessore rovinando l’allineamento tra di loro. Quando vengono appoggiate le piastrelle, dovete batterle leggermente con una mazzetta di gomma per agevolarne il fissaggio. Se dovesse infiltrarsi colla tra i bordi, potete allargarli leggermente e pulirli con una pezzuola. Quando finita la prima fila, controllate il livellamento con la riga, e se vedete qualche piastrella più bassa; usate anche uno stuzzicadenti per spessore e portarla in linea. Questo può succedere a causa della qualità delle piastrelle che possono essere calibrate male.

* Posa su pavimento

La posa del pavimento deve essere eseguita su una superficie perfettamente piana e integra. Se sono presenti sconnessioni sistemarli prima di operare la posa. Quando si inizia a pavimentare si deve sempre iniziare dall’ingresso ed avanzare dentro l’ambiente. Per non calpestare il pavimento appena posato, si inizia da un lato, per arrivare in fondo e poi completare tornando indietro verso l’ingresso. In questo modo possiamo completare l’ambiente senza mai calpestare il pavimento appena posato. Quando si arriva a ridosso dei muri, tagliare il mattone tenendo almeno 1 centimetro di distanza da esso. Questo permetterà una buona dilatazione senza causare inconvenienti, e lo spazio sarà coperto dal battiscopa.Stendere la colla sempre con la spatola dentata, e abbassare il mattone utilizzando la mazzetta di gomma. Non eccedere con la colla per evitare complicazioni sul lavoro.

* Sistema livellamento per piastrelle

Come posare le piastrelle

Questo sistema è composto da tiranti, cunei , e la pinza per serrarli. Questo permette di livellare le piastrelle in modo da renderle come se fossero tutte unite. Quindi nell’accostarle non si creeranno dislivelli, e la posa risulterà perfettamente piana. Come si può vedere dalle foto, dopo aver posato la piastrella, dovete inserire il tirante nei bordi. Quando appoggerete l’altra piastrella accanto, il tirante sarà a cavallo delle due. Inserendo nella parte superiore che fuoriesce dalle piastrelle il cuneo, aiutandoti con la pinza lo serrate. In questo modo, avendo in ogni bordo uno o più tiranti, a seconda della grandezza della piastrella, il livellamento sarà garantito. Quando il lavoro sarà ultimato, questi supporti vengono rimossi mediante rottura causata da un leggero colpetto dato con la mazzetta di gomma.