Infiltrazioni acqua muro controterra

infiltrazioni acqua muro controterra

Le infiltrazioni di acqua in un muro controterra sono quelle più problematiche perché le situazioni possono essere tante come le cause che lo generano. Per trattare bene questo problema dobbiamo prendere in considerazione singolarmente ogni tipologia. Questo perché un muro contro terra può essere di una abitazione, di delimitazione di un parcheggio o di recinzione. Come possiamo già immaginare queste tipologie se non abbiamo dati certi in mano possiamo solo lavorare di fantasia per dare una soluzione concreta. Mi spiego meglio, se non si ha un caso reale in mano per portare un esempio dobbiamo immaginarne uno alla volta. Quindi iniziamo a prenderne in considerazione uno alla volta.

Infiltrazioni acqua muro controterra

  1. Muro di casa

  2. Parete parcheggio

  3. Muro di recinzione

Per queste tipologie di infiltrazioni, i rimedi possono essere diversi e anche complicati per via che bisognava impermeabilizzare prima ed era più semplice. I rimedi ci sono sempre ma è normale che i costi possono lievitare.

* Muro di casa

Un muro di casa può essere contro terra per diversi motivi, cantina, o casa costruita su terreno pendente ecc. Nel primo caso la porzione di parete a contatto con la terra può essere molto ampia; mentre nel secondo caso in base alla pendenza del terreno la parete potrebbe essere interessata di poco. Questo comporta differenti tipologie di intervento in base alla pendenza del terreno, perché l’unica cosa da fare in questo caso, è creare una intercapedine; che separi la terra dalla costruzione, e allo stesso tempo consenta all’aria di circolare per asciugare l’umidità.Certo in base a che altezza arrivi la terra sulla parete, si capisce quanto bisogna scavare. Ma in questi casi è l’unica soluzione che risolve il problema perché non esistono altre soluzioni.

infiltrazioni acqua muro controterra
infiltrazioni acqua muro contro terra

Come possiamo vedere nei due disegni sopra, quello di sinistra è una tipologia di muro contro terra; mentre nel secondo disegno vediamo il tipo di intervento da fare. La zona vuota che si va a creare con una intercapedine, allontana la terra dal muro, e tra il nuovo muro e la terra; vengono posate delle pietre per creare una zona drenante che porta dentro solo acqua che fluirà sotto la costruzione. Questo garantirà alla casa di non essere toccata dalle falde di acqua che scorrono nel terreno. Infatti come si può notare, lo scavo per l’intercapedine, scende più sotto della fondazione. Bastano anche 30 cm perché l’acqua va sempre a scendere quindi passato quella barriera non salirà verso la casa.

Per un regalo giusto regala i buoni acquisto Amazon

* Muro parcheggio

Se la zona interessata è quella di una parete che circoscrive un parcheggio e quindi l’acqua fluisce in uno spiazzale; si potrebbe optare per una soluzione più economica invece di andare a scavare dietro. Se si riesce ad individuare l’altezza dove scorre l’acqua, questo è possibile vedendo le macchie sul muro; si potrebbero praticare dei fori ed inserire dei tubi che farebbero scorrere l’acqua sul piazzale. Questo permetterebbe la raccolta dell’acqua incanalandola per non dare fastidio; e allo stesso tempo non provocherebbe macchie sul muro danneggiandolo. Da tener presente che se l’acqua non ha sfogo, con l’andar del tempo potrebbe danneggiare seriamente il muro. Se a ridosso del muro c’è un altro piazzale, e quindi l’acqua che si infiltra è quella che scorre sul piazzale; si potrebbe creare una gronda di fronte al muro che faccia fluire l’acqua in modo che non si infiltri nel muro.

* Muro di recinzione

Per questa tipologia vale quasi come quella del muro dello spiazzale, con la sola differenza che al di là del muro c’è solo terreno. Qui il fastidio dovrebbe essere solo estetico perché l’acqua che si infiltra screpola il muro. Ma non so quanto possa valere andare a creare un intercapedine in termini di costi, del tipo il gioco non vale la candela. E’ pure vero che dover rifare l’intonaco del muro ogni tanto possa pure scocciare, come vedere sempre la sabbia sul pavimento. Forse sarebbe più economico rifoderare il muro dalla parte libera lasciando uno spazio tra i due muri; dove inserire una gronda per deviare l’acqua dove da meno fastidio. Questo garantirebbe un muro sempre asciutto e duraturo. Certo quello che rimane dietro con l’andar del tempo peggiorerà sempre. Ma i costi per riabbatterlo e ricostruirlo sono di gran lunga maggiori.

Articoli correlati

icona infiltInfiltrazioni d’acqua vuole essere una semplice guida per aiutarvi a comprendere le diverse tipologie e cause delle loro manifestazioni.
icona infilt. balconeInfiltrazioni d’acqua dal balcone è una semplice guida che indica come individuare i segnali delle infiltrazioni e come prevenirli.
Precedente Che cos'è il backup a cosa serve come farlo Successivo Scaldabagno perde acqua : cause e rimedi