Rubinetto del lavabo

Guida su come sostituire il rubinetto del lavabo

Alla fine è arrivato il momento di sostituire il rubinetto del lavabo, avevi necessità di lavarti le mani, e hai visto che col rubinetto chiuso, scorreva un filino di acqua, e questo è il segno che la sua vita è terminata creandoti questo senso di sconforto misto rabbia, perché giusto oggi non sai a chi rivolgerti per farlo sostituire, però in questo preciso istante, ti assale anche un senso di sfida, e ti stai chiedendo? Ma io lo posso fare? Guarda caso ho scritto questa guida apposta: Come sostituire il rubunetto del lavabo, giusto per venire in aiuto a tutte quelle persone che ne hanno bisogno.

rubinetto lavabo

Allora, vediamo di cosa hai bisogno :

  • Un rubinetto nuovo
  • Una coppia di pinze a pappagallo
  • Un set chiavi per monoblocco

Per fare questa operazione non è richiesta grande conoscenza della tipologia del lavoro, e con l ‘ aiuto di questa guida, le difficoltà sono minime, basta seguirla passo passo, e sarà come una passeggiata.

Chiavi monoblocco

Per prima cosa, devi chiudere l ‘ acqua dalla valvola centrale che si trova vicino al contatore, e subito dopo apri il rubinetto del bidet per fare svuotare le tubature. Adesso abbassati vicino al lavabo e dai una occhiata nella zona dei flessibili. Come puoi vedere ci sono i due flessibili sottili che scendono dal rubinetto, che si uniscono ai due flessibili più grossi che vanno fino ai raccordi al muro. Le due coppie di flessibili, sono legati da due raccordi

riduttori, ossia vanno dal ½ pollice dei grossi, ai 3/8 dei piccoli. A te interessano questi due raccordi, e precisamente il lato dove sono collegati i flessibili sottili, perché sono quelli che devi smontare. Non ha senso toccare i flessibili grossi visto che non hanno perdite.

Specchio trucco

Prendi le due pinze a pappagallo aprile quanto basta, e con una devi serrare il dado esagonale del flessibile sottile, mentre con l ‘ altra devi serrare il centro del raccordo dove sono uniti i due flessibili, e precisamente nel dado esagonale che stà in mezzo. Devi girare il dado del flessibile in senso anti orario mentre tieni fermo il raccordo, e applicando una leggera forza, ti accorgerai che si allenterà fino al punto che puoi procedere a svitarlo con le dita.

Fai la stessa cosa con l ‘ altro raccordo, e appena finito, dai uno sguardo a quelle due astine che servono per comandare il tappo, sono unite tra loro da un raccordo in plastica con due fori e quello che tiene lasta che scende dal rubinetto, ha una vite per bloccarla. Devi svitare questa vite, in modo da liberare l’ astina e tirarla da sopra per toglierla. Memorizza come è montata, perché dopo dovrai rimontare quella nuova, mentre quella che va dentro la piletta non conviene toglierla. Adesso prendi le chiavi per monoblocco, e se guardi dove salgono i due flessibili sottili, scorgerai un dado esagonale lungo di ottone, una di queste chiavi è quella adatta, e svitando questo dado, avrai leberato il rubinetto in modo da poterlo tirare fuori dal foro del lavabo.

Sei a metà dell ‘ opera, non credevi di essere in grado di farcela, e invece sei a buon punto. Adesso apri la scatola del nuovo rubinetto, prendi i due flessibili sottili, e devi avvitarli ai due fori che stanno sotto il rubinetto. Come vedi alla base  della filettatura hanno degli o-ring che servono da guarnizione, quindi devi avvitarli dentro senza bisogno di mettere teflon o altro, e puoi farlo a mano senza bisogno di chiavi, l ‘ importante è che entrino fino al bloccaggio. Adesso all ‘ interno della scatola, c ‘ è una bustina che contiene una staffa piccola di ferro con una gommina della stessa forma, un o ring o guarnizione che va sotto il rubinetto, e precisamente tra rubinrtto e sanitario della parte di sopra, mentre la staffa di prima va nella parte di sotto per bloccare il rubenetto mediante il dado lungo esagonale. Questo cambia a seconda della marca del rubinetto, ma comunque è sempre presente un foglietto illustrativo che spiega come montarlo.


Adesso dopo aver pulito il sanitario con un panno umido, inserisci la guarnizione del rubinetto nella sua base, e posiziona il rubinetto facendo passare i flessibili dal foro del sanitario uno alla volta, altrimenti i due dadi assieme non passano, e dopo dalla parte di sotto, inserisci la gommina, la staffa, e col dado di ottone e la chiave adatta, lo serri quasi al massimo, devi lasciarlo un po lento in modo che tu possa alzandoti, controllarne la allineamento,  in modo che appena messo in posizione, con una mano lo tieni fermo, e con l ‘ altra stringi il dado. Ora prendi l ‘ astina nuova dalla confezione, e la fai passare dal foro dietro al rubinetto, per facilitare questa operazione, se necessario puoi curvarla con le mani.

Adesso passiamo al collegamento dei due flessibili sottili a quelli grandi, devi fare lo stesso lavoro fatto quando li hai smontati, però questa volta al contrario, non c ‘ è bisogno di inserire guarnizioni se all ‘ interno dei dadi ci sono le gommine nere, se imvece devi inserirle, dentro la confezione li hanno messi. Appena fatto, non ti rimane altro che collegare le astine che azionano il tappo.

Chiudi il rubinetto del bidet e apri l ‘ acqua per controllare se tutto va bene, se scopri qualche gocciolamento, basterà serrare un po più i raccordi e tutto andrà a suo posto. Ricordati di mettere il vecchio rubinetto nella confezione e di portarlo nei centri di raccolta dove verrà riciclato.

Se questa guida ti è stata utile, in alto a sinistra di questa pagina puoi registrarti al sito in modo gratuito e basterà inserire solamente un indirizzo e-mail.

Precedente Come sostituire il copri water Successivo Resistenza scalda acqua