Come guarnire un raccordo in modo semplice

Guida su come guarnire con teflon o canapa

Come guarnire un raccordo è una semplice guida che permette a chiunque di poter sigillare una giuntura idrica in perfetta sicurezza.
Come guarnire un raccordo

Come guarnire un raccordo e renderlo sigillato come se ci fosse una guarnizione di gomma. Ma quale è il compito delle guarnizioni. Le guarnizioni in idraulica sono molto importanti perché garantiscono la tenuta del raccordo e fanno si che non ci siano perdite nell’impianto; è come nelle bottiglie o in alcuni bidoni, dove guardando il tappo vediamo un cerchio di gomma; che quando lo avvitiamo al bidone va ad aderire coi bordi del foro e sigilla la chiusura; questo evita di far gocciolare il tappo quando il bidone si rovescia.

La pressione nell’impianto idrico è molto superiore a quella che si trova nel bidone, quindi potete immaginarvi quanta importanza hanno; perché in questo caso non si parlerebbe di gocciolamento, ma di vero e proprio allagamento.

Come sono fatte le guarnizioni

Le guarnizioni sono fatte in gomma, plastica, o cartone, e tante sono anche le forme e le dimensioni; basti pensare in quanti posti le troviamo in casa nostra; nei rubinetti, nei flessibili, nel sifone e tubi di scarico, nei passatori e contatori, in pratica ad ogni raccordo ci sono le guarnizioni.

Leggi pure: come sostituire il tubo flessibile


Come guarnire un raccordo; dove ci sono le filettature, si usa per guarnire il teflon o la canapa per idraulica; molto spesso quest’ultima abbinata alla pasta verde per canapa, che serve a renderla sempre umida. Cosa obbligatoria quando si guarniscono le tubature del gas.
Ci sono dei casi dove usare il teflon è sconsigliato per guarnire un raccordo perché se lo spessore da coprire è troppo; la canapa garantisce un aderenza migliore e sicura e una volta serrato il raccordo la tenuta è garantita.

Guarnire un raccordo in base alla filettatura

Questi sono sopratutto le filettature nei tubi in ferro o alcuni raccordi come niples e manicotti; che li troviamo anche nei flessibili quando sono femmina/femmina e quindi per agganciarlo al raccordo nel muro abbiamo bisogno di una niples; questa essendo maschio/maschio va nei due femmina quello del muro e quello del flessibile e viene guarnita con la canapa dal lato muro; e con la guarnizione nel lato flessibile. La niples poi serve pure quando il flessibile è di 3/4 perché il raccordo che c’è al muro è sempre da 1/2 pollice quindi la nostra niples sarà 3/4×1/2 pollice.

Video su come applicare il teflon ad un raccordo

Sia il teflon che la canapa devono essere avvolte al raccordo o tubo in senso sinistrorso; in modo che quando lo avvitiamo al suo alloggio lei ad ogni giro si serra sempre più al raccordo; garantendo una giusta tenuta senza che si sfaldi. Il teflon può essere usato tranquillamente nei raccordi in ottone o rame dove lo spessore non è molto; e quindi dando qualche giro in più riusciamo a serrarlo bene.

Guarnire un raccordo in modi differenti


Quindi tutto quello che viene raccordo con raccordo va sempre guarnito con teflon o canapa mentre per il resto ci sono le guarnizioni che rendono la vita più semplice. Oggi ci sono tecnologie che rendono il lavoro più semplice e sicuro; basti pensare che un tempo gli impianti venivano fatti solo con tubi di ferro; e quindi ogni curva o diramazione doveva essere fatta con dei raccordi speciali tipo a T o curve.

Offerta Amazon attrezzi completi

Queste guarnite con canapa e i tubi tagliati e filettati. Adesso ci sono tubi in plastica che sono saldati all’istante con speciali piastre; o il tubo multistrato che con i suoi raccordi autobloccanti garantiscono massima tenuta e velocità; senza contare che permettono di avere impianti con tubi interi sotto traccia.

Anche per gli esterni esistono sistemi che garantiscono velocità nel lavoro e sicurezza nella tenuta, come i tubi in polietilene; che con i loro raccordi anch’essi autobloccanti garantiscono tenuta anche ad altissime atmosfere di pressione.

Precedente Cucine in muratura Successivo Scelta dei pavimenti