Come collegare alimentazione e scarico lavatrice

Collegare alimentazione e scarico lavatrice

Quando si cambia casa, o per problemi di spazio si cerca di disporre gli elettrodomestici in modo diverso, può capitare di non trovare una collocazione ottimale per la lavatrice, e visto che non se ne può fare a meno, bisogna arrangiarsi; Questa guida: Come collegare alimentazione e scarico della lavatrice, mi sa che fa al caso tuo.
Guida : Come collegare l' acqua calda alla lavatrice.
Prima di procedere bisogna fare un po’ di ordine: La nuova postazione deve avere comunque un punto luce e acqua nelle vicinanze per poter alimentare e dare la possibilità di scaricare alla lavatrice, sempre che non prendi in considerazione la necessità di dover intervenire con lavori per crearli, mentre se vuoi fare un allaccio senza dismettere nulla, è bene trovare uno spazio vicino ad un punto acqua e luce, anche se non proprio in prossimità. Certo bisogna fare un collegamento che non sia molto distante, per scongiurare che una volta in funzione, non ti ritrovi con lo scarico lavatrice otturato. Una delle posizioni ideali per collegare una lavatrice di solito è la veranda e magari vicino alla pila dove poter prendere acqua e fare scaricare la lavatrice direttamente dentro, se non si vuole armeggiare con lo scarico, che tante volte è anche scomodo da raggiungere, mentre per l’ alimentazione elettrica nei pressi è sempre facile trovare una presa, quindi in questo caso, il suo nuovo posizionamento non è difficile, forse un po’ per l ‘alimentazione di acqua che a seconda del tipo di lavatrice può essere anche doppia, ossia acqua calda e fredda. Ma anche questo non è un problema, la pila ha sempre un rubinetto per prendere l’ acqua, e tu puoi sfruttarlo per alimentare la nuova arrivata, come? In questo modo: La pila ha il rubinetto a parete con alimentazione acqua calda e fredda, ed è per intenderci, come quello della vasca da bagno; esiste in commercio un adattatore che montato tra presa d’acqua a muro, e rubinetto, aggiunge il rubinetto per la lavatrice, mentre per l’ altra presa c’è una prolunga data in dotazione al rubinetto.

Quello che ti serve:

Un adattatore per rubinetto
Chiave regolabile
Teflon e guarnizioni ¾

Procedura :

Appena preso l’ adattatore, chiudere l’ acqua dalla valvola generale vicino al contatore, aprire rubinetti di bidet e lavabo per svuotare l’ acqua dentro a l’ impianto, e con la chiave regolabile, prendi il dado esagonale del rubinetto, aprendo la chiave al massimo, e una volta preso il dado dentro la chiave, inizia a chiuderla con la rotellina regolatore, fino a che la chiave non aderirà perfettamente su due lati del dado, non sugli spigoli, e dopo fai una leggera forza in senso anti orario fino a che non sentirai il dado allentarsi; fai la stessa cosa con l ‘ altro, e appena senti che anche questo si è allentato, procedi allo svitamento con le mani, reggendo il rubinetto con i palmi delle mani alle sue estremità, e svitando i dadi con indice e pollice. Adesso prendi l ‘ adattatore, metti del teflon nella filettatura, in questa guida: come guarnire un raccordo, spiego come fare, e avvita quello col rubinetto sul lato destro e quindi acqua fredda, mentre la prolunga, sul lato sinistro, acqua calda. Una volta serrati al massimo con le mani, li stringi con la chiave, come spiegato prima, con lo stesso procedimento, per evitare di danneggiare la cromatura.


Adesso non ti rimane che rimontare il rubinetto, prestando attenzione se le guarnizioni sono al loro posto, e dopo aver avvitato con le mani il rubinetto, allo stesso modo fatto per toglierlo, avvitando contemporaneamente i due dadi, per fare avanzare il rubinetto parallelamente alla parete, senza avanzare un lato più de l ‘ altro, per evitare di rovinare le filettature. Adesso puoi chiudere i rubinetti di bidet e lavabo, ed aprire la valvola generale per far circolare l’ acqua ne l ‘ impianto, e controllare se ci sono perdite, che eventualmente risolvi stringendo un po’ di più i dadi. Se tutto ok puoi avvitare il tubo di alimentazione al nuovo rubinetto.

Presa elettrica : Guida sulla presa elettrica.

Se nelle vicinanze non dovrebbe esserci una presa elettrica, puoi crearne una esternamente, in questo modo.

Quello che ti serve :

Una presa schuko esterna
Cavetto trifase rivestito
Chiodi per cavetto
Cacciavite a croce
Trapano e tasselli

Procedimento :

Individuare il punto dove piazzare la nuova presa, quindi misurare la lunghezza del cavo che ci serve, aprire la cassetta e prendere in mano solo il guscio che va bloccato al muro; adesso appoggiala sul punto preciso dove montarla, e con un pennarello fai i segni sul muro, attraverso i fori della cassetta in modo da avere l ‘esatta posizione di dove fare i fori per mettere i tasselli che la sorreggeranno.


Adesso prendi il trapano con una punta per muro dal diametro uguale ai tasselli, quindi se tasselli da 8 mm la punta deve essere da 8 mm e pratica i fori. Appena fatto, sul lato del guscio della presa che guarda la presa da dove arriverà il cavo, pratica un foro grande giusto quanto possa passare il cavetto che hai comprato, e dopo aver messo i tasselli sui fori fatti al muro, appoggiala in corrispondenza dei fori, e con le viti la blocchi. Adesso dopo aver bloccato il guscio al muro, inserisci il cavetto attraverso il foro praticato prima sul guscio, taglia la guaina del terminale del cavetto di circa 5 cm lunghezza, e sfila i tre fili togliendo la guaina in modo da avere la parte metallica a vista, basta solo 1 cm, e collegali alla schuko mettendo il giallo verde al centro e gli altri due ai lati senza bisogno di distinzione di colore, adesso puoi avvitare la presa al guscio.
IT 468x60
Adesso prendi i chiodi per bloccare il filo, ed adagiandolo lungo il muro, metti un chiodo ogni 15 cm in modo che rimanga ben saldo al muro, fino ad arrivare alla presa dove prenderai la corrente per alimentarlo. Se in una zona ci sono le mattonelle, puoi fermare i chiodi facendoli corrispondere con le fughe delle piastrelle, così il chiodo passerà senza troppi problemi. Adesso ti rimane di collegare i fili alla presa, quindi per prima cosa stacca la luce dal quadro generale, dopo togli la placchetta e sviti il telaio della presa. Ora devi fare in modo che tra placchetta telaio e muro, ci sia lo spazio per passare il cavetto, quindi per evitare di schiacciare il cavetto, fai un incavo sul muro, con cacciavite a taglio grosso e un martellino; dopo aver garantito un buon passaggio al cavetto, togli la guaina esterna del cavo come fatto da l ‘ altra estremità, e sfila anche i fili proprio come in precedenza. Adesso se guardi la presa dove entrano i fili, vedrai che accanto c’è il posto per un altro filo, quindi allentando la vite in corrispondenza di un filo, appena si allenta entri un filo, tenendo presente che quello che devi rispettare assolutamente è solamente quello giallo verde, cioè il filo di terra. Dopo aver bloccato il tre fili nel modo come descritto, ed esserti assicurato che le viti sono state strette in modo corretto, puoi montare il telaio e dopo la placchetta, e attaccare la luce dal quadro generale. Adesso se tutto è ok, puoi fare lavorare la lavatrice nella sua nuova posizione.

Inserisci la tua e-mail :

Informativa sulla registrazione