Come riparare la maniglia della porta

Come riparare la maniglia della porta



Il regolare uso di ogni oggetto crea un accumulo di usura che alla fine ne determina la rottura.  Dopo alcuni giorni di scocciatura, nel vedere sempre aperta quella porta che ti costringeva a chiuderla ogni volta che ci passavi davanti, hai deciso che è il momento di trovare una soluzione al problema, e non sapendo cosa fare, hai trovato in rete questa guida: Come riparare la maniglia della porta.  Bene adesso che sei qui,  con questa guida ti illustrerò con una spiegazione dettagliata del da farsi, cosa ti serve per poter sostituire la serratura della tua porta, dopo però averti spiegato in linea di massima come funziona il tutto.






Se guardi attentamente la porta, vedi solamente la maniglia che appena la alzi si abbassa facilmente, e questo succede perché si è rotta la molla che si trova nel pacchetto serratura,  che sta dentro la porta, e che puoi vedere, solamente se guardi la porta dal lato stretto del suo spessore, e precisamente, il lato che va ad inserirsi nel telaio, dove c’ è un supporto rettangolare di metallo, che va ad incassare lo scrocco quando la porta si chiude. Ti starai chiedendo cosa sia questo scrocco?  Ma sono qui apposta quindi te lo spiego subito. Quel ferretto a cuneo che esce dalla porta e che la blocca quando si chiude ebbene si, si chiama scrocco, ed è lui quello che ti faceva trovare aperta la porta, anche se la colpa non è direttamente sua, ma della molla che lo aziona, e che non tiene più su la maniglia.



La rottura della molla, non fa scattare più lo scrocco verso l ‘ esterno, e quindi non lo fa entrare più nel telaio che lo bloccava quando chiudevi la porta, quindi la parte da sostituire è proprio quella.

Ecco cosa ti serve:

·        Una serratura nuova
·        Un cacciavite a croce
·        Un cacciavite a taglio


Procedimento:



Per prima cosa devi smontare la maniglia, e questa operazione varia a seconda del tipo di maniglia ci sia montata nella tua porta, e in linea di massima sono:

Con delle viti, che sono a vista, quindi se ci sono basta svitarle e tirare fuori la maniglia.

Ad avvitamento, e di solito questa tipologia ha attorno al corpo della maniglia una ghiera che girando in senso anti orario si svita e mostrerà le viti che la sorreggono.

A bloccaggio  con una vite a brugola a scomparsa, che di solito viene avvitata dalla parte bassa in modo che non si veda.




Trovato il modo per svitare la maniglia e tirata fuori, noterai un ferro a sezione quadra che attraversa la porta, questo le devi tirare via e metterlo da parte, ti servirà al momento del montaggio, adesso, dal bordo della porta, e precisamente da dove escono lo scrocco e chiavistello, se guardi attentamente, noterai due viti che devono essere svitate. Appena finito, col cacciavite a taglio, fai leva per tirare fuori questa scatoletta che contiene scrocco e chiavistello.
Puoi anche fare leva dal foro dove passa il ferro a sezione quadrata, dove viene attaccata la maniglia, basta spingerla verso fuori battendo il cacciavite con un martello. 




Questo è il pezzo che dovrai comprare, lo puoi trovare in quasi tutte le ferramenta, o comprare in rete, nel primo caso lo porti fisicamente per fare un confronto, nel secondo devi controllare le misure per ordinare quello giusto.
Il  confronto  delle   misure è facile,   nella  pagina  di  Amazon  al  dettaglio  dell ' articolo è tutto spiegato dettagliatamente.


Preso il pezzo nuovo, bisogna rifare il lavoro di prima al contrario, e precisamente, rimettere la serratura nuova al suo posto, bloccarla con le viti, inserire il ferro a sezione quadrata al suo posto, e montare la maniglia, che adesso come per magia, si tiene su da sola. Fai un paio di prove, e se risulta un po’ dura metti dello sbloccante per lubrificarlo un po’.  Adesso togli il materiale che hai sostituito e ricordati di cambiare le chiavi, perché quelle vecchie non servono più.


Inserisci la tua e-mail :

Informativa sulla registrazione