Riparare una porta

Riparare una porta

Con l'andar del tempo può capitare che una porta abbia dei problemi che vanno dall'usura della maniglia allo strisciare sul pavimento rendendo il suo utilizzo molto complicato o completamente nullo. I problemi causati dalla maniglia sono l'impossibilità di tenere la porta chiusa e quindi basta un nulla per farla aprire o il contrario cioè appena la chiudiamo  poi girando la maniglia non riusciamo ad aprirla. Nel primo caso la colpa è della molla che essendosi rotta non fa scattare indietro il gancio che la blocca  e quindi appena c'è un minimo di aria questa si apre mentre nel secondo caso il responsabile è la chiavetta che c'è dentro la maniglia che essendo corta a furia di battere  questa si sposta dalla maniglia facendola girare a vuoto. Per risolvere il problema ti rimando a questa mia guida Come riparare la maniglia della porta dove spiego in modo dettagliato i passi necessari da fare per riuscire a portare a termine da soli questa riparazione, senza nessun problema, elencandoti quello che ti serve, sia come attrezzatura, che di materiali da sostituire.



Per risolvere lo strisciare della porta devi seguire questo procedimento: per prima cosa bisogna capire perché la porta striscia sul pavimento se è perché le cerniere hanno ceduto o per un rigonfiamento del pavimento. Per capirlo basta fare questa prova: Se uno o più cardini hanno dei problemi, al momento di aprire la porta, devi controllare il loro movimento, quindi ti posizioni dal lato dove puoi guardare bene i cardini, e apri e chiudi la porta. Se il problema è causato da loro, noterai al momento della prova, che questi si muovono in modo non corretto, e precisamente, che anziché ruotare stando ben saldi al loro posto, si muovono oscillando sia a destra che a sinistra, e facendo attenzione, si nota il movimento anche delle viti che la bloccano al telaio della porta. Se Il test dà esito positivo, vuol dire che il problema da risolvere è questo, e per farlo bisogna agire in questo modo.


Quello che ti serve

- Un cacciavite a croce
- Delle viti più grosse e lunghe di quelle che togli

Procedimento

Per prima cosa devi togliere la porta, quindi aprendola tutta, metti un po di sbloccante sui cardini, e dopo, sempre con la porta completamente aperta, metti una mano nella parte dei cardini, e una nella parte della maniglia, e fai una leggera forza verso l' alto, e appena la porta esce dai cardini, la sposti e la appoggi al muro. Adesso, col cacciavite sviti le viti dei cardini malconci, e li rimonti nello stesso posto, avvitandoli con le viti più grosse di sezione, e un po più lunghi, in modo che riescono ad agganciarsi su una parte di legno più saldo. La stessa cosa bisogna fare lato porta, se le cerniere hanno lo stesso problema. A lavoro completato, rimonta la porta, ed il problema non si presenterà più per un periodo molto lungo.

Se dal test invece esce esito negativo, allora bisogna procedere in questo modo. Mettendoti abbassato sulle ginocchia, abbassando la testa fino a guardare la parte bassa della porta, mentre la apri, scorgerai quale sia la parte che striscia a contatto del pavimento. Se facendo questo test ti accorgi che nella parte dove si toccano pavimento e porta, vedi come una gobba nel pavimento, quello è il segno evidente che il problema sta nel rigonfiamento dello stesso. Qui le cose si complicano un po, perché se il rigonfiamento è molto alto, si deve intervenire su di esso, mentre se è più modesto, basterà usare questo rimedio:

Quello che ti serve

- Delle rondelle del diametro interno di 5 mm


Per prima cosa devi togliere la porta facendo le stesse azioni descritte nel primo procedimento, e dopo devi inserire una o due rondelle nello spinotto di tutti i cardini, uno o due in base a quanto è necessario alzare la porta, e dopo puoi rimettere la porta al suo posto, e al momento della prova ti accorgerai che la porta non tocca più il pavimento. Se viene alzata di pochi millimetri, non dovresti avere problemi nella chiusura, ma se dovessi notare che la porta si chiude, ma la maniglia non blocca la porta, questo è successo perché la porta è stata alzata, e lo scrocco non entra nella sua sede rimanendo aperto.

Lo scrocco viene descritto bene in questa mia guida ed in questo caso non devi preoccuparti, la soluzione è molto semplice, basta limare un po' la parte superiore del foro superiore del telaio di metallo che sta nello stipite dove batte la porta, se al momento della chiusura della porta, guardi attentamente il punto dove lo scrocco va a bloccare la porta, noterai il punto esatto dove tocca lo scrocco, e con una lima, basterà limarlo un po, e la porta tornerà a chiudere senza problemi. Questo di solito non succede se la porta viene alzata dello spessore di due rondelle, ma ho preferito specificare cosa fare, in modo che se si dovesse presentare il problema, la soluzione è bella e pronta.

Inserisci la tua e-mail :

Informativa sulla registrazione