Pittura antimuffa




Dopo aver visto come eliminare la muffa nell'altro articolo, vediamo il tipo di colore per pareti  da scegliere che nel nostro caso deve essere si antimuffa ma se abbiamo anche altri bonus aggiuntivi non guasta e quindi il prodotto che vi consigliamo di usare è la pittura termoisolante Atriathermika . Questo prodotto ha tante caratteristiche che lo rendono unico infatti ha poco in comune con le altre pitture termoisolanti presenti in commercio perché la sua unicità sta alla base del prodotto e sono le microsfere di ceramica cave che permettono una termoisolazione perfetta perché elimina tutti i ponti termici grazie all'effeto thermos che si crea seguendo il sistema applicativo consigliato dalla casa e che vedremo più avanti. Ma non si fermano qui le proprietà di Atriathermica perché ce ne sono altre di importanti come il risparmio energetico fino al 20%




dovuto al buon isolamento che consente un risparmio non indifferente sulla climatizzazione e anche un buon isolamento acustico massima traspirabilità elimina la condensa che è una delle principali cause della muffa e non contiene sostanze dannose alla salute infatti è un prodotto classificato in classe A+( la versione green). Passiamo adesso all'atto pratico quindi vediamo il sistema applicativo per avere il massimo da questo prodotto. Dopo aver ripulito le pareti e soffitto dalla muffa come abbiamo trattato nell'articolo precedente,( Come togliere la muffa dai muri ) passiamo una mano sia a pennello o a spugna su tutta la superficie dell'igienizzante Atriathermica che è un ottimo antimuffa e antialghe e lasciamolo agire per 12 ore in modo da garantirci una completa azione disinfettante,  dopo possiamo dare una mano di primer termiko che è un fondo traspirante ed oltre a garantire un' ottima  presa del prodotto da più consistenza all'azione isolante visto che anche questo prodotto è alle microsfere di ceramica. Teniamo presente che la parte da trattare col fondo deve essere perfetta e non presentare parti di intonaco che si staccano o rigonfiati perché potrebbero staccarsi durante la
coloritura quindi ancor prima di passare l'igienizzante è meglio sistemare queste zone e poi proseguire col trattamento. Passiamo adesso alla pittura vera e propria si può passare a pennello o rullo o a spruzzo diluibile al 10% con acqua per quanto riguarda la scelta dei colori possiamo sbizzarrirci su 2150 tinte disponibili da consultare sulle cartelle colori Atriathermica quindi applichiamo la prima mano e una volta finito dobbiamo aspettare minimo 12 ore prima di poter applicare la mano successiva da tener presente che i tempi di essiccazione del prodotto sono di 6 ore con temperatura intorno ai 20° questo per evitare che le passate anzicchè sovrapporsi si mescolino compromettendo il risultato finale per via che non si creerebbe lo spessore data dalla sovrapposizione delle microsfere da una mano all'altra. Trascorse le 12 ore possiamo procedere alla seconda mano e dopo altre 12 ore alla terza mano. Appena finito si sente già un ambiente diverso da come era prima appunto perché viene migliorato l'isolamento acustico e si nota anche una differenza sulla temperatura. Questo prodotto completo lo trovate nei rivenditori Atria.

http://www.edilservicesicilia.it/coloritura