Come sturare il lavandino



Molto spesso ci capita di vedere che appena apriamo  l'acqua del lavandino il suo livello aumenta e non va via facilmente come qualche giorno prima anche se togliamo completamente il tappo, e nonostante vediamo che  non c'è niente all'interno dello scarico che possa ostruire il passaggio dell'acqua, il suo livello non scende proprio. Adesso vediamo come sturare il lavandino senza doverci rivolgere a nessuno seguendo passo passo questa guida semplice. Dentro lo scarico del lavandino sappiamo che oltre all'acqua ci finiscono anche capelli barba ecc normalmente, mentre accidentalmente ci può finire di tutto come ad esempio il tappetto del dentifricio o orecchini e quant'altro possa passare dal foro dello scarico e tutto questo non lo si può evitare quindi per prima cosa


operiamo come se dentro ci fossero solo peli o residui di detergenti. Prendiamo un normale stura lavandini e uno strofinaccio, dopo averlo inumidito mettiamolo sul foro che c'è sotto il rubinetto nel lavandino in posizione verticale, in pratica il foro del sovrappieno, mentre sul foro dello scarico pompiamo con lo stura lavandino. Se dopo questa azione lo scarico si è liberato e l'acqua va via in modo veloce tutto ok se invece non abbiamo avuto un ottimo risultato, allora bisogna operare diversamente. Prendiamo una chiave a pappagallo e smontiamo il sifone. togliere con una spugna tutta l'acqua presente nel lavandino, mettiamo sotto il sifone un secchio e svitiamo la ghiera della parte superiore del sifone, allentiamola, allentiamo anche la ghiera del tubo che va a muro e liberiamo il sifone dai tubi, svuotiamo tutta l'acqua dentro il secchio e apriamo il sifone svitandolo, questo è possibile se il sifone è a bottiglia, quello classico del lavandino, una volta aperto puliamolo facendo attenzione a non perdere le guarnizioni e rimontiamo tutto e andiamo a provare se tutto è andato a posto. Tappiamo il lavandino apriamo il rubinetto e riempiamo un po' d'acqua solleviamo il tappo e vediamo se l'acqua va via. 
                                                                                              leggi pure: Lavello cucina

Anche in questo caso se va tutto ok abbiamo completato il lavoro mentre in caso contrario vuol dire che il problema è nella tubazione sotto traccia. In questo caso bisogna togliere il sifone operando come sopra, e inserire una sonda dentro il tubo che va a muro spingendo dentro fino a che non troviamo ciò che blocca la tubatura, sarebbe anche meglio inserire un tubicino collegato al rubinetto in modo che una volta dentro la tubatura aprendo l'acqua la pressione agevola lo scorrimento e facilita il nostro lavoro. Con questa operazione la tubatura viene pulita da tutto e rimontando il tutto questa volta l'acqua dal lavandino andrà via.
Per qualsiasi domanda sul procedimento della lavorazione o dei materiali ecc.ecc potete tranquillamente lasciare un commento qui oppure contattarci tramite mail e riceverete una risposta in breve tempo.