Come sostituire il tubo flessibile del rubinetto


              


Il tubo flessibile

Ci accorgiamo che bisogna sostituire il tubo flessibile del rubinetto   solo quando vediamo delle perdite d'acqua, cosa tra l'altro che si verifica sempre nei momenti meno opportuni e negli orari più assurdi proprio  quando un idraulico non si trova mai. Allora perché non provare a pensarci personalmente a risolvere questo problema ? certo in molti non sanno da che parte cominciare e magari non sanno nemmeno come sono  fatti i tubi flessibili, ed è qui che entriamo in scena noi e vi spieghiamo come è fatto e come si procede alla sua sostituzione e cosa ci serve per farlo.
Il tubo flessibile, è un normale tubo di gomma rivestito da un intrecciatura in acciaio che gli conferisce resistenza e flessibilità garantendo che il tubo di gomma interno non si strozzi permettendo il passaggio dell'acqua, e alle sue estremità ha i raccordi per collegare i rubinetti alla rete idrica. Esistono di lunghezza variabile per usi diversi e anche i raccordi sono di diverse forme quindi bisogna stare attenti alla scelta di quello giusto e cosa importante è sempre meglio tenerne qualcuno in casa per poterlo sostituire subito in caso di emergenza.



Quale tubo flessibile ci occorre

Per individuare quali tubi  abbiamo montati nei nostri rubinetti è semplicissimo, se abbiamo rubinetti miscelatore guardando sotto ci accorgiamo che i flessibili sono sottili, mentre il classico rubinetto normale li ha  più grossi, per i primi i raccordi sono 10 x 1 maschio e 1/2 pollice femmina mentre per i grossi i raccordi sono 1/2 pollice sia maschio che femmina.
In entrambi i casi il raccordo femmina è snodabile per agevolare il montaggio.

Da tener presente che i tubi flessibili  quelli sottili il maschio è montato direttamente al miscelatore e alcuni flessibili per smontarli bisogna che venga tolto il miscelatore dalla sua sede. Anche questa azione non è complicata, in quanto il rubinetto viene tenuto saldo sul sanitario da una barra filettata serrata da un dado  quindi basta svitarlo per togliere il rubinetto e poter smontare e montare i flessibili. Gli altri flessibili sottili avendo la parte terminale maschio più lunga, non necessitano dello smontaggio del rubinetto. Per procedere alla sostituzione abbiamo bisogno di una chiave a pappagallo e il flessibile con le guarnizioni e del teflon. Difficoltà minima                 
                                                                         

                                                                                      Come sostituire il flessibile

La prima cosa da fare è quella di chiudere l'acqua dal contatore  dove si trova la valvola per la chiusura generale dell'acqua e subito dopo, per svuotare l'impianto apriamo i rubinetti del bidet che essendo il punto acqua più basso della casa, ci permetterà di svuotare completamente i tubi così che appena togliamo il flessibile, acqua non ne esce.

Adesso per smontare i flessibili procediamo svitando il raccordo femmina che si trova sotto il rubinetto, basta fare una leggera pressione con la chiave e il raccordo si svita agevolandoci il lavoro perché è snodabile, altrimenti si attorciglierebbe il flessibile rendendo impossibile l'azione.
Una volta smontato il raccordo femmina, procediamo svitando il raccordo maschio che si trova nel raccordo a muro sempre con una leggera pressione e poi togliendolo con le mani.    


                                                                           leggi pure:  Come guarnire un raccordo


Adesso prepariamo il nuovo tubo flessibile  al montaggio fasciando il raccordo maschio col teflon ben stretto tirandolo man mano che lo giriamo attorno al raccordo in modo che si fissi ben stretto e avvitiamolo nel raccordo a muro, adesso passiamo al raccordo femmina dove mettiamo una guarnizione e avvitiamolo sotto il rubinetto dopo aver pulito eventuali residui della vecchia guarnizione e serriamolo senza fare tanta forza.

Abbiamo finito, chiudiamo il rubinetto del bidet che avevamo aperto per svuotare i tubi, e andiamo ad aprire l'acqua dalla valvola  generale, e vediamo se abbiamo fatto un buon lavoro.


Per qualsiasi domanda sul procedimento della lavorazione o dei materiali ecc.ecc potete tranquillamente lasciare un commento qui oppure contattarci tramite mail e riceverete una risposta in breve tempo.